Morire giovane il più tardi possibile: senescenza, demenza, depressione
PDF (Italiano)

How to Cite

Passerini, A. (2016). Morire giovane il più tardi possibile: senescenza, demenza, depressione. Studia Bioethica, 9(2). Retrieved from https://riviste.upra.org/index.php/bioethica/article/view/3446

Abstract

La Senescenza è un processo che prende avvio già a partire dalla nascita. La Demenza la si può identificare principalmente con la perdita dell’identità. La Depressione è un rattrappimento dell’energia vitale. Sia nell’attività clinica con il metodo dell’Esperienza Immaginativa, che nelle consulenze giuridiche, così come nel senso comune, ci si imbatte spesso in un pregiudizio che può far cadere nell’errore di confondere i segni di demenza con quelli della depressione, che a volte può affliggere la persona anziana, mentre entrambe devono essere differenziate da una fisiologica senescenza. Si evidenzia come si può favorire una vita armoniosa in età avanzata.
PDF (Italiano)